Katharina Meier-Batrakow – Coperta Ponderata Balance
Consegna a €0,00 | Politica di restituzione di 100 giorni | Garanzia di sonno migliorato SCOPRI DI PIÙ

Katharina Meier-Batrakow

Katharina Meier-Batrakow Psicologa e psicoterapeuta per bambini e adolescenti.

Abbracciare qualcuno per confortarlo, abbracciare un bambino per rassicurarlo: sono tutti metodi provati per ridurre lo stress.

Come ha scoperto il concetto di coperta terapeutica?

Ho lavorato in una clinica psichiatrica per bambini e adolescenti, dove ho osservato l'uso delle coperte terapeutiche da parte di bambini affetti da varie malattie mentali. Le coperte terapeutiche sono state utilizzate, ad esempio, nella terapia occupazionale (una componente del concetto di trattamento) o nella vita quotidiana dei pazienti ricoverati. Con i consigli e un po' di "pratica", i bambini potranno sfruttare l'effetto calmante e rilassante delle coperte terapeutiche e utilizzarle, ad esempio, in situazioni di forte stress.

Cosa ne pensate dell'uso di una coperta pesata?

Per spiegarmi meglio: dopo la nascita di nostra figlia, ci sono stati diversi mesi con poco sonno e molte notti interrotte. Quando il sonno di nostra figlia è diventato più tranquillo, il mio è rimasto ansioso per un po', come se il mio corpo fosse ancora "in fiamme" e "in allarme". Il processo di ritorno al sonno tranquillo continua ancora oggi: sento e vedo (grazie al monitoraggio del sonno) che sono ancora spesso in un sonno leggero e che mi sveglio di tanto in tanto. Pertanto, spesso non sono ben riposato al mattino. Con l'aiuto delle coperte terapeutiche, ho visto i primi miglioramenti dopo 3 settimane. Ho un sonno profondo più riposante e meno fasi di risveglio in generale. Naturalmente non è successo da un giorno all'altro; all'inizio ho avuto bisogno di qualche giorno per abituarmi al peso (e al mio corpo). Ora stiamo "discutendo" con mio marito su chi deve dormire con la coperta pesante. Anche mia figlia ha una coperta con un peso adeguato alla sua altezza e alla sua età. Subito dopo, ha pensato che i copertinisti fossero fantastici e li ha amati fin dall'inizio. Fin dal primo giorno, il peso extra non le ha dato fastidio e ha chiamato la coperta terapeutica "coperta di peluche". Ciò che trovo interessante è che sembra trovare il peso extra "coccoloso". Sento che con l'aiuto della coperta e di un buon rituale della nanna, si sta adattando bene e non si agita più così tanto, quindi è più facile per lui addormentarsi. Anche da piccola ha sempre dovuto essere fasciata, forse quello che prova con la coperta è un effetto simile per i "bambini grandi".

In quali campi medici l'uso delle coperte terapeutiche ha senso per voi? In quali campi le coperte terapeutiche sono già utilizzate con successo e in quali ne vedete ancora il potenziale/necessità?

/ A mio parere, l'uso delle coperte terapeutiche è concepibile in molti modi diversi. In tutte le fasce d'età, dalla prima infanzia in poi. Viviamo in un mondo in cui ci sono molti stimoli, tutto accade velocemente ed è spesso associato a stress e pressione. Inizia anche con i bambini piccoli della scuola primaria o addirittura dell'asilo. Grazie a queste coperte, molte persone hanno goduto di isole di tranquillità durante il giorno e di un sonno riposante. Vedo quindi l'utilizzo delle coperte terapeutiche non solo in ambito clinico, ad esempio nelle cliniche pediatriche, negli studi terapeutici, nelle case di cura, ma c'è anche un potenziale in ambito subclinico e preventivo. Con questo termine si intendono le persone che hanno difficoltà ad addormentarsi e a rimanere addormentate e/o che sono sottoposte a stress professionale o privato. Lo stress a lungo termine e la mancanza di sonno che spesso lo accompagna sono noti fattori di rischio per malattie fisiche e mentali. E naturalmente anche, come nel mio esempio, per i genitori che vogliono ritrovare un sonno più profondo dopo una lunga "fase di stress". In fondo, una fase prolungata di scarso sonno è semplicemente uno stress fisico, che deve essere affrontato per primo. Naturalmente, è importante non pensare alle coperte terapeutiche come a uno "strumento che risolve tutti i problemi": anche un adeguamento permanente dello stile di vita è importante se si è molto stressati e si ha difficoltà a dormire. Eppure, la coperta terapeutica può far parte della "terapia" sarà un elemento fondamentale per migliorare la qualità della vita.

Le vostre conclusioni da un punto di vista personale o medico

Veo potencial adicional y necesidad de abrigos terapéuticos; Ya he pedido algunos. He planificado su campo de aplicación para primeros auxilios internamente. En estados agudos de estrés del personal, además de una conversación, la manta puede reducir el desarrollo del trastorno de estrés postraumático a largo plazo. Esto sucede cuando la situación de estrés agudo y la reacción de alarma del cuerpo se detienen lo más rápido posible.

Su conclusión desde un punto de vista personal o médico

Especialmente en un momento en que el coronavirus está desenfrenado, el contacto físico entre las personas es aún más limitado de lo que ya es en nuestro mundo moderno. Sin embargo, no debemos olvidar que nuestra piel y nuestro sistema nervioso pueden reaccionar muy positivamente al contacto físico en caso de estrés. Abrace a alguien o tome su mano cuando necesite consuelo, sostenga a un niño en sus brazos para calmarlo: estos son métodos probados para reducir el estrés. Una manta terapéutica, entre otras cosas, simula precisamente esta sensación física y se recomienda para uso médico/terapéutico, así como para uso privado debido a este efecto. Además, las mantas de terapia se pueden adaptar con precisión a las necesidades de los usuarios con diferentes opciones de peso, tamaños y diseños. Existen modelos que pueden contribuir a un aumento del bienestar, tanto para uso privado en el hogar como para hospitales, centros de atención y prácticas de terapia.